Pagare per lavorare

Finalmente! hanno abilitato l’acquisto online dei biglietti per il cinema. Mi son detto.

Si, quelli del UGC cinemas non l’avevano ancora fatto. Prima di precedere trovo un messaggio minaccioso che mi invita a leggere “termini e condizioni”:

  1. questo servizio vi permette di acquistare direttamente il biglietto da internet e scegliere il posto che preferite.
  2. per la prevendita è previsto un sovrapprezzo, + 0.50 €, sul prezzo intero di ciascun biglietto: consultate il sito http://www.ugc.cinecite.it per avere il dettaglio delle tariffe.

Vi risparmio il resto.

Sono disposto a spendere un po’ di tempo a casa per evitarmi la fila, pagare per la banda larga e soprattutto far risparmiare l’UGC che, se tutti comprassero online, potrebbero fare a meno dei cassieri. Eppure, ti chiedono 50 centesimi in più.

Strano, quando vivevo in Irlanda, l’UGC non chiedeva nessun sovrapprezzo. In Italia si.

Qualcuno sa spiegarmi il perché?

Advertisements